Hotel a Massa Carrara, Bed and Breakfast

PubblicitÓ

Itinerari Consigliati a Massa Carrara

In vacanza a Massa Carrra, dopo aver visitato i musei e le opere architettoniche delle rispettive città, il turista può dedicarsi ad escursioni fuori porta, per scoprire le bellezze che fanno da cornice a questi luoghi ricchi di storia, arte e magnifici paesaggi.

Parco Regionale delle Alpi Apuane

Alpi ApuaneIl parco nasce nel 1985 e si trova a ridosso delle Alpi Apuane, le catena montuosa che si stacca dall'Appennino a sud del Magra e scende sino alla piana di Lucca. Le oltre 300 cave di marmo presenti sul territorio disegnano il paesaggio, che nel corso degli anni ha visto un ridotto insediamento da parte dell'uomo.

Un' escursione nel parco vi darà la possibilità di osservare da vicino le svariate specie di fauna, tra cui il granchio corallino, diventato il simbolo del parco, o addirittura le rare specie di aquile e falchi pellegrini. Il parco vi da anche la possibilità di scoprire tante specie vegetali e vi pone a stretto contatto con una natura che sembra essere rimasta incontaminata dal passaggio dell'uomo.

Accanto agli aspetti naturalistici vi proponiamo di scoprire alcune delle piccole località limitrofe come Equi Terme, nella valle del Lucido, famosa per le sue acque curative, dove nelle grotte antiche sono stati rinvenuti reperti risalenti all'età della Pietra. Qui il tour di visita vi condurrà alla scoperta dei canyon e di un archeoparco. Anche Forno, piccolo borgo a 8 km da Massa, rappresenta un territorio interessante dal punto di vista storico; proprio qui infatti sono stati ritrovati utensili sulla lavorazione dei cappelli e vari cotonifici. Nella filanda restaurata si trova il Centro Visita del Parco.

Parco Apuane, via Corrado del Greco, Seravezza.  Tel: 0584 758  Info: www.parcoapuane.it

Parco Culturale delle Grotte di Equi Terme, Pian della Fioba, Massa  Tel: 0187 422589

Tour dei Castelli

Sono più di 150 i Castelli che il turista può trovare nei dintorni di Massa Carrara, la maggior parte dei quali perfettamente conservati.

Vi proponiamo un percorso storico-artistico tra i più suggestivi castelli del posto, che ci danno ancora una testimonianza degli stili architettonici e della storia delle antiche famiglie che hanno dominato in queste terre incantevoli.

Il Castello Malaspina di Terrarossa si trova in un palazzo ben fortificato ed è stata una delle residenze predilette dalle più illustri famiglie dei Malaspina. Venne costruito affinchè si avesse il totale controllo sulla viabilità del fondovalle.

Il Castello di Malgrate ha una torre alta circa 30 metri che domina tutta la valle del fiume Bagnone. Accanto al castello sorge il borgo murato di Filetto.

Il Castello di Bastia si articola intorno ad una struttura quadrangolare e dispone di torri cilindriche davvero carattteristiche.

Il Castello Malaspina di Lusuolo venne riedificato intorno al Seicento e quindi poco rimane dell'originaria struttura medioevale. Di rilevanti dimensioni, il castello si trova vicino ad altri tre, sempre di appartenenza della famiglia Malaspina.

Il Castello Malaspina di Fosdinovo si trova nell'omonimo e suggestivo borgo medioevale, proprio in cima alla collina da dove domina la città. Si pensa che una delle camere di questo castello abbia ospitato Dante Alighieri.

Luni, l'antica colonia romana...

Al turista in vacanza a Massa Carrara consigliamo di visitare il centro archeologico di Luni, una frazione in provincia di La Spezia, conosciuta per essere stata un'antica e prosperosa colonia romana.

Curiosità...

Il nome della città deriverebbe dalla sua consacrazione alla dea romana Lunae, un appellativo della dea Diana Lucifera, mentre sempre dalla colonia di Luni deriverebbe quello di Lunigiana, quell'area compresa tra La Spezia e Massa Carrara, attraversata dal fiume Magra.
 

 
Nel 1964 viene inaugurato il centro archeologico di Luni al fine di raccogliere tutti i reperti risalenti per lo più all'età romana ed etrusca, che sono stati rinvenuti negli scavi. L'area si divide tra il Museo Nazionale dell'antica città di Luni e l'anfiteatro ellittico. Nel museo sono accuratamente custoditi numerosi reperti (vasellame, statue, utensili di uso domestico..), mentre nella sessione epigrafica si trovano le antiche illustrazioni a scopo didattico.
Nella zona archeologica è possibile visitare il Decumano Massimo, la Casa dei Mosaici e il Foro dedicato all'attività giudiziaria e commerciale.

 

 

 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 0,0 | Commenti (0) | Scrivi Commento

Realizzazione portali per turismo, vacanze - Rel. 1.11