Le cave di Marmo

Video: Le cave di Marmo

Video

Foto: Le cave di Marmo

Foto

PubblicitÓ

I marmi di Carrara, le varietà e le caratteristiche

Esiste una grande varietà di marmo di Carrara, tutti con caratteristiche cromatiche e strutturali differenti: sono 7 le diverse varietà classificate:

Il marmo Bianco

Uno dei più classici marmi di Carrara, sicuramente il più conosciuto. La sua caratteristica principale è la piccolissima presenza di impurità. 

Il marmo Statuario

Si tratta del marmo più pregiato, utilizzato fin dai Romani per il suo colore bianco/avorio e la sua struttura cristallina, che lo rende perfetto per la lavorazione con scalpello. Purtroppo essendo molto pregiato e utilizzato in grande quantità per la realizzazione di sculture, ormai la maggioranze dei giacimenti di questo tipo sono esauriti. 

Il marmo Venato

Questa è la tipologia di marmo più comune. E’ caratterizzato da una pasta bianca o talvolta grigiastra attraversata da venature grigie. 

Il marmo Arabescato

Molto simile al Venato, ma qui le venature vanno a costituire dei veri e propri temi arabescati sul fondo della pasta bianca. 

Il marmo Calacata

Questo tipo di marmo, molto pregiato e di scarsa reperibilità, si presenta con delle venature di colore giallo su una pasta bianca/avorio. 

Il marmo Bardiglio

Caratterizzato da un colore grigio, dovuto ad una tessitura della roccia ricca di impurità. 

Il marmo Cipollino Zerbino

I Cipollino è chiamato così perché caratterizzato da striature marcate di colore grigio/verdastro che rimandano alla struttura interna di una cipolla. La maggior parte di questo marmo si trova nei bacini marmiferi apuani, in quelli carraresi è presente la variante Zerbino.
 

 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 3,9 | Commenti (0) | Scrivi Commento

Realizzazione portali per turismo, vacanze - Rel. 1.11